La gastronomia ungherese!

Cosa mangiare durante il Capodanno a Budapest?
Gli ungheresi non dedicano molto tempo alla prima colazione (in ungherese: reggeli) che generalmente è piuttosto semplice e sbrigativa, a base di una tazza di tè o caffè, accompagnate da un panino, talvolta consumato velocemente mentre si va al lavoro o a
scuola.
Il pranzo ungherese (ebèd) si consuma intorno alle 13.00 e nelle zone di campagna rappresenta il pasto principale, mentre la cena ungherese (vacsora) è meno sostanziosa, limitata a qualche fetta di carne, un po? di formaggio e verdure sottaceto.
La maggior parte dei pasti ungheresi inizia con del brodo di pollo (tyùkhùsleves) o con una zuppa (leves) a base di funghi o fagioli, spesso con piccoli tocchi di maiale affumicato e paprika (bableves).
Segue una pietanza di carne o di pesce: piatti tipici sono il pörkölt, spezzatino di carne aromatizzato con cipolla, cumino e paprika; la halászlé, o zuppa del pescatore, carpa cotta in brodo di pesce con pomodori, peperoni verdi e l’immancabile paprika o ancora il töltöttkáposzta, foglie di cavolo ripiene di carne macinata e riso.
La verdura viene servita bollita (zoldsèg) perché l?insalata fresca (vitamin salàta) si consuma solo durante la stagione della lattuga; ricordate che con il termine sàlata si intende un piatto di verdure sottaceto.
Il tutto accompagnato dal vino adatto. Il pasto si chiude con il dessert: gli ungheresi amano molto i dolci e li mangiano sempre volentieri.
Tra i dolci ungheresi ricordiamo, l’ottima la dobos (torta)  o la meno elaborata somloi galuska (semplice torta al cioccolato con panna).